Installare Firefox su Linux

Questo articolo spiega come installare Firefox su Linux. Per gli altri sistemi operativi, si vedano gli articoli:

Molte distribuzioni Linux includono già Firefox per impostazione predefinita e la maggior parte delle distribuzioni include un sistema di gestione dei pacchetti: generalmente è preferibile installare Firefox tramite tale sistema. Il gestore di pacchetti solitamente eseguirà le seguenti operazioni:

  • Verificherà che tutte le librerie richieste siano già installate.
  • Installerà Firefox in modo integrato e ottimizzato per la distribuzione in uso.
  • Creerà i collegamenti per l'avvio del programma.
  • Renderà Firefox disponibile per tutti gli utenti del sistema.
  • Renderà possibile l'eventuale rimozione di Firefox così come di ogni altra applicazione.

Il gestore di pacchetti potrebbe però comportare i seguenti svantaggi:

  • Potrebbe non avere sempre disponibile l'ultima versione di Firefox.
  • Potrebbe installare una versione di Firefox priva del logo.

Installare tramite Flatpak

Flatpak è un nuovo formato di pacchetti per piattaforma Linux. Per predisporre il sistema all'utilizzo di Flatpak, aprire la pagina della guida di installazione (in inglese), selezionare la distribuzione in uso e seguire le istruzioni.

Dopo aver installato Flatpak, aprire la pagina di Firefox su Flathub e fare clic sul pulsante Install per scaricare il file. Una volta scaricato, seguire le istruzioni in fondo alla pagina per installarlo.

Gli aggiornamenti del programma vengono installati automaticamente, quindi non occorre ripetere la procedura.

Scaricare una versione in una lingua specifica

Quando si installa Flatpak (tramite linea comando o tramite link all'URL su Flathub), viene controllata la lingua del sistema operativo (non vengono controllate invece le preferenze relative alla lingua del browser) e viene scaricato solo il file corrispondente al prefisso comune (ad esempio en per en-CA, en-GB ecc.)

Per ottenere una versione di Firefox in una lingua specifica, occorre scaricarla manualmente; ad esempio, per ottenere la versione in italiano occorre dare il comando:
flatpak update --subpath=/it org.mozilla.firefox.Locale

Installare Firefox utilizzando il gestore di pacchetti

Per questo tipo di installazione è opportuno fare riferimento alla documentazione relativa alla distribuzione Linux utilizzata.

Installare Firefox senza utilizzare il gestore di pacchetti

Spesso le guide per installare Firefox su Linux senza utilizzare il gestore di pacchetti sono disponibili sul sito di supporto della distribuzione utilizzata. Esempi:

Si possono anche seguire le istruzioni date più avanti per installare manualmente Firefox su ciascuno degli account utente presenti sul sistema.

Prima di installare Firefox, assicurarsi che sul proprio sistema siano installate le librerie richieste. La mancanza di queste librerie impedirà il funzionamento di Firefox.

  • Il file distribuito da Mozilla in formato archivio .tar.bz2 non contiene i sorgenti ma i file binari precompilati. Non c'è necessità di compilare il programma dai sorgenti: è sufficiente decomprimere l'archivio ed eseguire i file binari.
  • Seguendo queste istruzioni Firefox verrà installato nella cartella home dell'utente. Il programma sarà utilizzabile solamente dall'utente che esegue l'installazione.
  1. Scaricare Firefox dalla pagina di download di Firefox nella propria cartella home.
  2. Aprire un Terminale e posizionarsi nella propria cartella home con questo comando:
    cd ~
  3. Estrarre il contenuto del file scaricato con il comando:
    tar xjf firefox-*.tar.bz2
  4. Chiudere Firefox se è in esecuzione.
  5. Per avviare Firefox, eseguire lo script firefox nella cartella firefox:
    ~/firefox/firefox
    Firefox dovrebbe a questo punto avviarsi. Sarà poi possibile creare un'icona sul proprio desktop per l'avvio rapido del programma.
  6. Non c'è bisogno di conservare il file di installazione:
    rm firefox-*.tar.bz2


Errore libstdc++5

Come precedentemente indicato, occorre che sul sistema siano presenti alcune librerie. Molte distribuzioni non includono libstdc++5 per impostazione predefinita.

Messaggio "firefox non installato" o avvio di una versione diversa di Firefox

Se Firefox è stato installato seguendo le istruzioni date in precedenza, per avviare il browser (utilizzando il Terminale o con un lanciatore sul Desktop) è necessario digitare il comando: ~/firefox/firefox

Se si tenta di lanciare Firefox col comando firefox tale comando avvierà (se presente) la versione di Firefox installata con il gestore di pacchetti, oppure restituirà l'errore indicando che tale versione non è installata sul sistema.

È stato utile questo articolo?

Attendere…

Questi bravi collaboratori hanno contribuito alla scrittura di questo articolo:

Illustration of hands

Collabora

Impara e condividi la tua esperienza con gli altri. Rispondi alle domande e migliora la nostra Knowledge Base.

Ulteriori informazioni