Installare Firefox su Linux

Firefox Firefox Ultima modifica: 02/18/2024 77% degli utenti lo ha giudicato utile

Nella maggior parte delle distribuzioni Linux, Firefox è già installato tramite il gestore dei pacchetti della distribuzione ed è configurato come browser predefinito. Tuttavia, se si deve installare Firefox su Linux utilizzando un metodo diverso, questo articolo riporta vari modi alternativi per scaricare e installare Firefox su Linux.

Questo articolo si applica solo ai sistemi Linux. Per istruzioni su come installare Firefox su Mac, leggere l'articolo Installare Firefox su Mac.Per istruzioni su come installare Firefox su Windows, leggere l'articolo Installare Firefox su Windows.

Installare con il gestore di pacchetti della distribuzione (consigliato)

Per installare Firefox utilizzando il gestore dei pacchetti della distribuzione, fare riferimento alla documentazione relativa alla distribuzione Linux in uso.

Questo è il metodo consigliato perché assicura che Firefox e tutte le altre librerie necessarie siano installate e configurate in maniera ottimale. Tuttavia potrebbero passare alcuni giorni tra il rilascio ufficiale di una nuova versione di Firefox da parte di Mozilla e la sua disponibilità come pacchetto per la distribuzione utilizzata. Potrebbe inoltre essere installata una versione di Firefox priva di logo o solo la versione ESR.

Installare tramite Flatpak

Per installare Firefox da Flatpak, occorre per prima cosa installare e configurare Flatpak sul computer utilizzato. Dopo aver installato Flatpak, visitare la pagina di Firefox su Flathub e fare clic sul pulsante Install. In alternativa, si può eseguire il seguente comando su terminale:

flatpak install flathub org.mozilla.firefox

Per impostazione predefinita, viene installato Firefox nella stessa lingua rilevata per il sistema operativo utilizzato. Per installarlo in una lingua diversa, seguire le istruzioni dell'articolo Tradurre l'interfaccia di Firefox in altre lingue.

Installare tramite Snap

Per installare Firefox da Snap, installare Snap sul proprio computer, successivamente visitare la pagina di Firefox sullo store di Snapcraft, fare clic sul pulsante Install e seguire le istruzioni. In alternativa è possibile digitare da terminale il seguente comando:

sudo snap install firefox

Se disponibile, viene installato Firefox nella stessa lingua rilevata per il sistema operativo utilizzato. Per installarlo in una lingua diversa, seguire le istruzioni dell'articolo Tradurre l'interfaccia di Firefox in altre lingue.

Installare Firefox tramite il pacchetto .deb per le distribuzioni basate su Debian

Per installare il pacchetto .deb tramite il repository APT, eseguire quanto segue:

  1. Creare una directory per archiviare le chiavi del repository APT se non esiste:
    sudo install -d -m 0755 /etc/apt/keyrings
  2. Importare la chiave firmata del repository Mozilla APT:
    wget -q https://packages.mozilla.org/apt/repo-signing-key.gpg -O- | sudo tee /etc/apt/keyrings/packages.mozilla.org.asc > /dev/null
    Se wget non è installato, lo si può installare tramite il comando: sudo apt-get install wget
  3. L'impronta digitale (fingerprint) dovrebbe essere 35BAA0B33E9EB396F59CA838C0BA5CE6DC6315A3. È possibile verificarlo con il seguente comando:
    gpg -n -q --import --import-options import-show /etc/apt/keyrings/packages.mozilla.org.asc | awk '/pub/{getline; gsub(/^ +| +$/,""); if($0 == "35BAA0B33E9EB396F59CA838C0BA5CE6DC6315A3") printf "\nImpronta digitale della chiave verificata (%s).\n", $0; else printf "\nVerifica fallita: impronta digitale (%s) non corrispondente a quella prevista.\n", $0}'
  4. Successivamente, aggiungere il repository Mozilla APT all'elenco delle fonti:
    echo "deb [signed-by=/etc/apt/keyrings/packages.mozilla.org.asc] https://packages.mozilla.org/apt mozilla main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list.d/mozilla.list > /dev/null
  5. Configurare APT per dare la priorità ai pacchetti dal repository Mozilla:
    echo '
    Package: *
    Pin: origin packages.mozilla.org
    Pin-Priority: 1000
    ' | sudo tee /etc/apt/preferences.d/mozilla
  6. Aggiornare l'elenco dei pacchetti e installare il pacchetto .deb di Firefox:
    sudo apt-get update && sudo apt-get install firefox

Configurare lingue diverse in Firefox con file .deb

Per chi desidera utilizzare Firefox in una lingua diversa rispetto all'inglese americano, sono stati creati pacchetti .deb contenenti i pacchetti linguistici per Firefox. Per installare un pacchetto linguistico specifico, sostituire it nell'esempio seguente con il codice di lingua desiderato:

sudo apt-get install firefox-l10n-it

Per elencare tutte le lingue disponibili, è possibile utilizzare questo comando dopo aver aggiunto il repository Mozilla APT ed eseguire sudo apt-get update:

apt-cache search firefox-l10n

Trasferimento dei dati

Se si stava utilizzando Snap o FlatPak prima, è necessario importare il proprio profilo. Ci sono due modi per farlo. È possibile utilizzare uno di questi metodi:

  • Metodo 1: configurare la sincronizzazione. Per istruzioni, leggere l'articolo Come configurare la sincronizzazione di Firefox.
  • Metodo 1: copiare i file esistenti sul proprio computer. Assicurarsi che tutte le istanze di Firefox attive sul proprio computer siano completamente chiuse prima di farlo:
    • Flatpak:
      mkdir -p ~/.mozilla/firefox/ && cp -a ~/.var/app/org.mozilla.firefox/.mozilla/firefox/* ~/.mozilla/firefox/
    • Snap:
      mkdir -p ~/.mozilla/firefox/ && cp -a ~/snap/firefox/common/.mozilla/firefox/* ~/.mozilla/firefox/

In entrambi i casi, una volta spostati i profili, avviare Firefox dal terminale con il comando firefox -P. Selezionare il profilo desiderato. Dopo questa configurazione iniziale, il comando -P non sarà più necessario.

Installare Firefox con i file distribuiti da Mozilla

Prima di installare Firefox, verificare che il computer in uso abbia le necessarie librerie installate. La mancanza o l'incompatibilità di queste librerie impedirà a Firefox di funzionare.

Installazione di Firefox tramite sistema operativo (per utenti avanzati)

Per installare Firefox con questo metodo, è necessario poter effettuare un accesso come root o eseguire il comando sudo.

Se Firefox viene installato in questo modo avrà la priorità su un'altra versione eventualmente installata con il gestore dei pacchetti. Per utilizzare quest'ultima sarà necessario lanciarla da terminale; nella maggior parte delle distribuzioni, il comando sarà:
/usr/bin/firefox

  1. Visitare pagina di download di Firefox e fare clic sul pulsante Scarica ora.
  2. Aprire un terminale e posizionarsi alla cartella in cui è stato scaricato il file. Ad esempio:
    cd ~/Downloads
    Estrarre il contenuto dell'archivio digitando:
    tar xjf firefox-*.tar.bz2

    I comandi seguenti devono essere eseguiti come root o preceduti da sudo.
  3. Spostare l'archivio estratto nella cartella /opt:
    mv firefox /opt
  4. Creare un link simbolico all'eseguibile di Firefox:
    ln -s /opt/firefox/firefox /usr/local/bin/firefox
  5. Scaricare una copia del file desktop:
    wget https://raw.githubusercontent.com/mozilla/sumo-kb/main/install-firefox-linux/firefox.desktop -P /usr/local/share/applications

In alternativa, se wget non è installato, aprire l'URL menzionato prima, fare clic con il tasto destro sulla pagina per aprire il menu contestuale e selezionare Salva pagina con nome. Dopo aver scaricato il file, spostarlo in /usr/local/share/applications.

Per verificare la corretta installazione è possibile aprire la pagina Informazioni per la risoluzione di problemi. Nella sezione Informazioni di base, alla voce File binario dell'applicazione dovrebbe comparire il valore /opt/firefox/firefox-bin.

Installazione locale di Firefox in un account utente

Se non si ha accesso al computer con diritti di amministratore, non è consentito eseguire comandi sudo o si preferisce utilizzare un'istanza di Firefox riservata all'account in uso, è possibile effettuare un'installazione locale. Questo metodo è utile anche per mantenere separate installazioni multiple di versioni di Firefox diverse tra loro.
  1. Visitare la pagina di download di Firefox e fare clic sul pulsante Scarica ora.
    • È anche possibile fare clic sul link Scarica versione per altri sistemi operativi o lingue, che si trova sotto al pulsante, per scegliere un'altra versione: Nightly, Beta, Developer Edition o con supporto esteso (ESR).
  2. Aprire un terminale e posizionarsi nella cartella in cui è stato scaricato il file. Ad esempio:
    cd ~/Downloads
  3. Estrarre il contenuto dell'archivio scaricato. Questa operazione creerà una cartella di nome firefox. A questo punto, è possibile eliminare l'archivio:
    tar xjf firefox-*.tar.bz2
    rm firefox-*.tar.bz2
  4. Se è stata scaricata una versione specifica, è possibile rinominare di conseguenza la cartella decompressa. Ad esempio:
    mv firefox firefox-nightly
  5. È possibile lasciare l'archivio originale nella cartella in cui è stato scaricato, oppure spostarlo in una posizione diversa all'interno del computer. Ad esempio:
    mv firefox ~/firefox
  6. Firefox è ora pronto per essere utilizzato: è possibile avviarlo direttamente dal terminale con il comando:
    ~/firefox/firefox &
  7. Creare una scorciatoia all'eseguibile sul Desktop (la procedura può variare in base alle diverse distribuzioni di Linux).
    • Fare clic col tasto destro del mouse sul Desktop e selezionare la voce Crea un lanciatore dal menu contestuale.
    • È anche possibile digitare questo comando nel terminale:
      ln -s ~/firefox/firefox ~/Desktop/
    • Alla scorciatoia sul Desktop verrà associata un'icona posizionata nel percorso ~/firefox/browser/chrome/icons/default/
Nota: questo metodo non modifica l'associazione dei tipi di file nel sistema, quindi i link provenienti da altre applicazioni non si apriranno nell'installazione locale. Sarà necessario copiare il link e incollarlo nella barra degli indirizzi di Firefox.

È stato utile questo articolo?

Attendere…

Questi bravi collaboratori hanno contribuito alla scrittura di questo articolo:

Illustration of hands

Collabora

Impara e condividi la tua esperienza con gli altri. Rispondi alle domande e migliora la nostra Knowledge Base.

Ulteriori informazioni