Firefox richiede nome utente e password per i siti interni

Questo articolo non è più mantenuto e il suo contenuto potrebbe essere obsoleto.

In questo articolo viene spiegato perchè utilizzando Firefox per accedere a siti interni e intranet (come ad esempio un sito Sharepoint) può comparire la richiesta di inserimento di nome utente e password mentre ciò non accade con Internet Explorer.

In molti siti interni viene utilizzata l'autenticazione di tipo NTLM, che permette l'accesso al sito con le stesse credenziali di accesso alla rete. In molte aziende Internet Explorer è configurato per consentire l'autenticazione NTLM sui siti interni, ma ciò non vale per Firefox. È possibile configurare Firefox in ambiente Windows per autorizzare determinati siti:

  1. Nella Barra degli indirizzi digitare about:config e premere Invio.
    • Può apparire la pagina di avviso about:config "Questa operazione potrebbe invalidare la garanzia!". Fare clic su Farò attenzione, lo prometto!, per proseguire alla pagina about:config.
  1. Nella pagina about:config, cercare la preferenza network.automatic-ntlm-auth.trusted-uris e fare doppio clic su di essa.
  2. Nella finestra che verrà visualizzata, elencare i server autorizzati separati da una virgola e uno spazio. Ad esempio, se si vogliono autorizzare http://mioserverintranet e http://altromioserverintranet, digitare mioserverintranet, altromioserverintrane.
  3. Premere OK.

Ora che Firefox è configurato per utilizzare l'NTLM per tali siti, la richiesta di nome utente e password non dovrebbe più essere visualizzata.

Utenti che hanno contribuito a scrivere questo articolo: underpass. Tutti possono contribuire.